Non è come sembra. Competition "Contraband Pixels & Texts, or... make stories, not phishing"

Written by Francesca Garello

A story selected in the fourth "round" of the competition "Contraband Pixels & Texts, or... make stories, not phishing". Available only in Italian language (original post in the official contest page).

 

Non è come sembra.

«Ma non basta bloccarle la carta? Chiamare la banca? Questa storia è ridicola. Siete degli incapaci!» sbottò l’uomo esasperato.
L’ispettore cercò di mantenere la calma. L’uomo davanti a sé aveva tutte le ragioni per essere irritato, però gli stava antipatico lo stesso.
«Non si tratta solo della carta di credito. Hanno rubato l’identità digitale di sua moglie. C’è qualcuno che si fa passare per lei a livello informatico.»
«Ma perché?», insistette l’uomo. «Mia moglie non è nessuno.» Si girò verso la donna. «Senza offesa, eh. Io invece sono un imprenditore affermato, con conoscenze altolocate…»
L’ispettore represse un forte impulso a infilarsi la mano sotto l’ascella per accarezzare la pistola.
«L’identità personale non c’entra nulla. Anzi, è meglio una vittima poco evidente. Per esempio, se sul contratto di acquisto di questo appartamentino a Grand Cayman ci fosse stato il suo nome magari qualcuno si sarebbe insospettito.»
Per esempio l’Agenzia delle entrate, aggiunse tra sé e sé l’ispettore.
«Ma i soldi sono usciti dal mio conto!», ringhiò l’uomo. «Alla banca non è sembrato strano?»
«Be', il conto è cointestato, e comunque tra i movimenti vedo spese importanti anche in periodi precedenti alla truffa. Qui risultano diversi pagamenti a un gioielliere famoso, a un esclusivo albergo di Montecarlo... Ovviamente ci saranno le ricevute a dimostrare la regolarità delle spese, no?»
La donna sembrò smarrita.
«Veramente ispettore non credo siano spese legittime. Io ho solo i gioielli che mi ha lasciato mia madre. Posso vedere l’estratto conto?»
Il marito la liquidò con un gesto nervoso.
«Se si tratta di cose vecchie, inutile parlarne adesso. Concentriamoci sul problema attuale. Come hai fatto a farti rubare l'identità? Chissà con chi te la fai su Internet.»
«Ma se non sono neanche su Facebook!»
«Queste cose sono più subdole. Basta che sua moglie abbia utilizzato senza saperlo una connessione poco sicura, tipo un wi-fi aperto. Magari è successo tutto nell'albergo di Montecarlo dove siete stati qualche mese fa.»
«Ma ispettore, io non sono mai stata a Montecarlo. Vero Giovanni?»
L'uomo la ignorò.
«Questi criminali hanno anche comprato un sacco di robaccia online fino a svuotarmi il conto!»
«È tipico di queste truffe, anche se in questo caso i ladri hanno fatto scelte inconsuete: la prima edizione del Tamerlano di Edgar Allan Poe, la sedia del pub su cui J. K. Rowling sedeva mentre scriveva Harry Potter, un anello con turchese appartenuto a Jane Austen...»
«Tutta roba inutile. E dove diavolo è finita? Se fosse arrivata in Italia ce ne sarebbe traccia alla dogana, no? Almeno potrei rivenderla e tentare di recuperare la perdita.»
«I ladri saranno anche stravaganti ma non sono degli stupidi. La merce è stata acquistata in aste riservate e spedita presso paradisi fiscali del centro America.»
«Sta dicendo che non riavrò più i miei soldi?»
«Be’, ovviamente l’obbiettivo è recuperare tutto. Ma è complicato. Niente è quel che sembra.»
«Ispettore, un pensiero mi angoscia.», si intromise la donna. «Se qualcuno avesse commesso dei reati con la mia identità? Sarebbero addossati a me?»
L’ispettore si sentì leggermente in colpa.
«Mi scusi signora, lei è la vera vittima in questa storia...» L’ispettore fulminò il marito, ammutolendolo prima che potesse protestare. «E come tale è tutelata dalla legge. È chiaro che eventuali reati non possono essere addossati a lei.»
«Grazie ispettore. Sono sollevata. Meno male che gli altri conti di mio marito sono segreti e non cointestati, così sono al sicuro.»
«Conti segreti? Farò un controllo.»
«Ma che segreti...» ansimò l'uomo «Semmai riservati.»
«Lo lasci giudicare a me. Vi ricontatterò quando avremo altri elementi.»

***
«Pronto Ramòn?»
«Mi hermosa... todo bien?»
«Sì caro, è andato tutto bene. La roba è arrivata?»
«Tutto depositato in una banca del Costarica, mi amor. L'unica cosa che non ho potuto mettere in una cassetta di sicurezza è stata la sedia. Troppo grande. Ma no hay problema, è nel salotto di mia nonna, coperta con cuscini a fiori e una spalliera all'uncinetto.»
«Ottimo. Prendo l’aereo tra poco. Sarò da te domani.»
«Bene, querida, ma ancora non capisco perché abbiamo usato proprio la tua vera identità per questo giochino. Non è pericoloso?»
«Solo in teoria. Adesso non potranno incolparmi di qualunque movimento sul conto di Giovanni, anche se risalgono a me. L'idea me l'ha fatta venire proprio lui, a forza di far passare le sue amanti per me. Come pensi ci sia rimasta quando l'albergo di Montecarlo mi ha rispedito il negligé di Victoria's Secret che avevo “dimenticato” nella suite matrimoniale? Così a quel maiale rimarrà anche il dubbio che sia stata colpa sua.»
«Sembri un angelo ma sei un diavoletto, querida.»
«E aspetta di vedermi con quel negligé... Era così carino che me lo sono tenuto.»

 

 


"Contraband Pixels & Texts, or... make stories, not phishing" is a literary-graphic competition on social engineering and phishing, organized by CNIT (Consorzio nazionale interuniversitario per le telecomunicazioni), partner of DOGANA project.
PARTICIPANTS: writers and cartoonists / illustrators.

REGISTRATION: registration is free and open to people residing in EU countries (Austria, Belgium, Bulgaria, Cyprus, Croatia, Denmark, Estonia, Finland, France, Germany, Greece, Ireland, Italy, Latvia, Lithuania, Luxembourg , Malta, Netherlands, Poland, Portugal, United Kingdom, Czech Republic, Romania, Slovakia, Slovenia, Spain, Sweden, Hungary), Israel and Switzerland.
RULES: participants (writers and / or illustrators) must submit artworks coherent with the competition theme:

  • Writers must submit a short story (max. 5000 characters including spaces, excluding title) addressing the theme provided by the organization.
  • Illustrators must submit an artwork of up to 1024x768 pixels resolution, representing or summarizing the project theme in a drawing or in a comic strip.

The same author may submit multiple illustrations and short stories.
Artworks can be submitted in Italian, in English and / or in both languages ​​(Italian and English).
Artworks presented in two languages ​​will receive an additional bonus.
Artworks must be shared on the Facebook page dedicated to the competition (https://www.facebook.com/pixelettere), starting from February, 13th, 2017. Last date to submit artworks is June, 10th, 2017. Dates for intermediate selections will be communicated time to time.
Artworks must be shared by the authors on their Facebook profiles, when they are shared on the Facebook page of the project. Short stories and comics not shared on both will be automatically excluded from the competition.
Authors are also encouraged to advertize their artworks, pushing more Facebook shares within their social network, in order to promote the DOGANA initiative and disseminate the message. Facebook likes and re-shares will be evaluated to assign a specific bonus.
Artworks will be selected periodically from the DOGANA Facebook page and added to the finalists group, then shared by the project staff on the official blog of the DOGANA Project (https://www.dogana-project.eu/index.php/social-engineering-blog) and on the official Twitter channel (https://twitter.com/DOGANAProject).
The jury will select the artworks from DOGANA Facebook page by evaluating the artistic quality (qualitative evaluation) and popularity (ie likes and shares). Jury’s judgment is unchallengeable.

THEME OF COMPETITION. In computer security, social engineering refers to psychological manipulation of people into performing actions or divulging confidential information. Phishing is a type of fraud over the Internet where a hacker tries to trick the victim to provide personal information, financial data or access codes, posing as a trustworthy digital communication entity. The author should submit an artwork addressing this theme, without constraints on literary genre (mainstream, fantastic, sci-fi, comedy, drama etc.).
In each short story, authors must use at least once the word "horizon" and/or “dogana”, at their creative discretion.
On every illustration/comic the official logo of the DOGANA project must be reported, placed and sized at the author’s discretion. The DOGANA logo is available in the header of the project website (https://www.dogana-project.eu).

JURY:

  • Pelagio D'Afro (http://www.pelagiodafro.com), multiple author composed by Giuseppe D'Emilio Arturo Fabra, Roberto Fogliardi and Alessandro Papini, founders of the Italian writing lab Carboneria Letteraria (http://www.carbonerialetteraria.com);
  • Enrico Frumento, Social engineering expert, scientific project coordinator;
  • Matteo Mauri, communication and scientific dissemination expert, CNIT/University of Cagliari, internal member of the DOGANA project staff;
  • Alessandro Morbidelli, writer and architect, member of Carboneria Letteraria, s-traveler of http://www.sdiario.com.

PROCEDURE AND EVALUATION CRITERIA: project process and evaluation will be carried out by the jury, whose verdict will be final and unchallengeable.
The winners will be chosen from the shortlist of finalists selected on the DOGANA project blog.

  • A score from 0 to 10 will be assigned from each member of the jury based on quality, relevance and form of the artwork (short story and / or comic strip), up to a total of 0 to 30 points.
  • 0 to 10 bonus will be awarded to artworks received in both languages ​​(Italian and English) by evaluating the translation effectiveness.
  • 0 to 10 bonus will be awarded for exceptional popularity (likes and shares).

The best short stories and comics will be rewarded by the sponsors and could be collected in a publication (digital and / or paper).

AWARDS:

  • 1st (short story or illustration): 400,00 € and invitation to an official workshop / dissemination event organized by DOGANA project.
  • 2nd (short story): 150,00 €.
  • 2nd (illustration): 150,00 €.

Date and site of the award ceremony will be published on the DOGANA Blog and Twitter profile.

INFO: Organizing secretary, twitter page (https://twitter.com/DOGANAProject), email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
COPYRIGHT: artworks must be unpublished and free of copyright restrictions. Any artwork already published, with copyright constraints or unlawfully plagiarized (even partially) will be immediately excluded from the competition and reported to authorities.
When the artwork is published on the DOGANA Facebook page and submitted to the competition, the DOGANA organization becomes sole owner and acquires the distribution and reproduction rights. The organization is therefore exclusively authorized to use, reproduce, adapt, publish and distribute the works freely. The winning artworks will be used at any time and by any means in order to promote activities and events related to the competition theme.

PRIVACY OF PERSONAL DATA: personal data collected will be treated only for purposes related to the competition. Legal reference is Art. 7 of the Italian D.lgs n.196 / 2003. The privacy policy under Article 13 of D.lgs n.196 / 2003 is available on DOGANA Facebook page.
ACCEPTANCE OF RULES: participation implies the acceptance of all above rules. Furthermore, the author also agrees:

  • To use his existing social profile: each profile used to increase the shares of artworks must exist at the time of publication of this notice and will be verified by the organization staff; any attempt to use false sharing or ad-hoc profiles to trick the popularity evaluation will result in immediate exclusion of the author.
  • To avoid offensive language, and personally respond to any violation of the Italian law. Any violation will result in immediate exclusion of the author.




This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 Research and Innovation programme, under grant agreement No. 653618